Concorso Agenzia Dogane 2022, Bando da 980 posti per Laureati e Diplomati

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli (ADM) per l’anno 2022 ha indetto un nuovo concorso pubblico per assumere nuovo personale, si tratta di un bando che mette a disposizione 980 posti con contratto di lavoro a tempo indeterminato, al nuovo bando potranno partecipare giovani diplomati e laureati grazie alle diverse figure professionali disponibili e che in alcuni casi richiedono solo il diploma, nell’articolo trovate tutte le informazioni principali da conoscere per chi è interessato e vuole partecipare al Bando, vedremo i requisiti necessari, le figure professionali e le modalità di candidatura.

Concorso Agenzia Dogane 2022, Bando da 980 posti per Laureati e Diplomati

Il bando di concorso indetto dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli (ADM) per l’anno 2022 è stato già pubblicato in gazzetta ufficiale, per tanto si conosce già la data ultima per l’invio delle domande fissato per il 29 settembre 2022.

Come anticipato i posti disponibili saranno 980, i contratti saranno a tempo indeterminato e full time, i candidati saranno assegnati alle strutture presso Regioni, Comuni e Strutture centrali, in tutta Italia.

Vediamo ora nel dettaglio quali sono le figure professionali disponibili per le assunzioni e la distribuzione dei 980 messi a disposizione dal Bando 2022:

640 UNITÀ DI PERSONALE DI SECONDA AREA, FASCIA RETRIBUTIVA F3 (DIPLOMATI) sono così ripartite:

  • 256 assistenti amministrativi, di cui n. 5 riservati alla Provincia Autonoma di Bolzano (codice concorso: ADM/AMM);
  • 4 assistenti amministrativi presso l’Ufficio delle Dogane del Canale di Sicilia – sede di Lampedusa (codice concorso: ADM/AMM – Lampedusa);
  • 120 ragionieri (codice concorso: ADM/RAG);
  • 100 periti informatici, di cui n. 2 riservati alla Provincia Autonoma di Bolzano (codice concorso: ADM/PINF);
  • 90 periti industriali, di cui n. 3 riservati alla Provincia Autonoma di Bolzano (codice concorso: ADM/PI);
  • 30 geometri (codice concorso: ADM/GEO);
  • 40 periti chimici (codice concorso: ADM/PC).

340 UNITÀ DI PERSONALE DI TERZA AREA, FASCIA RETRIBUTIVA F1 (LAUREATI) sono cosi ripartite suddivise:

  • 150 funzionari amministrativi, di cui n. 3 riservati alla Provincia Autonoma di Bolzano (codice concorso: ADM/FAMM);
  • 4 collaboratori per le relazioni internazionali (codice concorso: ADM/FRI), di cui:
    • 1 per esperto di lingua araba (ADM/FRI – arabo);
    • 1 per esperto di lingua cinese (ADM/FRI – cinese);
    • 1 per esperto di lingua spagnola (ADM/FRI – spagnolo);
    • 1 per esperto di lingua portoghese (ADM/FRI – portoghese);
  • 50 legali, di cui n. 1 riservato alla Provincia Autonoma di Bolzano (codice concorso: ADM/LEG);
  • 40 analisti economici finanziari (codice concorso: ADM/AEF);
  • 32 informatici, di cui n. 1 riservato alla Provincia Autonoma di Bolzano (codice concorso: ADM/ INF);
  • 20 ingegneri (codice concorso: ADM/ING);
  • 20 ingegneri – architetti (codice concorso: ADM/ING-ARC);
  • 20 chimici (codice concorso: ADM/CH);
  • 4 biologi (codice concorso: ADM/BIO).

Per quanto riguarda i requisiti richiesti c’è ne sono due tipologie, quelli generali che dovranno possedere tutti i partecipanti al bando indistintamente dalla figura professionale che si sceglie e quelli specifici che variano in funziona della figure di proprio interesse, per conoscere questi ultimi vi rimandiamo alla lettura dei singoli bandi, mentre per quelli generici vediamo di seguito quali sono:

  • cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione europea o di altre categorie riportate nei bandi;
  • idoneità fisica;
  • titoli di studio e/o specifici requisiti riportati nei prospetti di cui all’articolo 1, comma 2 dei bandi;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, o dichiarati decaduti o licenziati da un impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito lo stesso mediante presentazione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti;
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici o, in ogni caso, per reati contro la pubblica amministrazione o per reati aventi come soggetto passivo la pubblica amministrazione;
  • per i candidati di sesso maschile, posizione regolare nei confronti del servizio di leva, secondo la normativa applicabile.

Per quanto riguarda le sedi di lavoro come abbiamo specificato i vincitori del bando saranno assegnati alle varie strutture presenti in tutta italia per tanto le sedi saranno dislocate nelle seguenti regioni:

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Veneto.

Il bando di concorso prevede il superamento di alcune prove d’esame ovvero:

  • eventuale prova preselettiva;
  • una prova scritta;
  • una prova orale.

La procedura selettiva prevede anche la valutazione dei titoli.

Le domande di partecipazione dovranno essere redatte esclusivamente in forma telematica, sulla piattaforma Concorsi Smart accessibile attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) a questa pagina. Il termine entro il quale presentare le istanze è il 29 settembre 2022 alle ore 18.00.

One Response

Leave a Reply